A che gioco giochiamo – avanzamento progetto

Il progetto A che gioco giochiamo, finanziato dal Bando Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) e contrasto all’usura grazie ai fondi dell’8xmille della Chiesa Avventista del Settimo Giorno è in corso d’opera. Lino Farao, responsabile del progetto, ci aggiorna in merito al work in progress di questo importante progetto territoriale per sensibilizzare e prevenire il GAP, in collaborazione con ARCAT Abruzzo e … Read More

Per 20 anni azzardopatico. Oggi Claudio aiuta i suoi ex compagni di gioco a non farsi vincere dall’azzardo

«Cosa mi ha spinto ad occuparmi di GAP? Il fatto che sia una malattia gravissima, molto diffusa. Lo so bene perché ne sono stato colpito in prima persona». Claudio Cardinali oggi è il vice-presidente dell’Associazione Italiana Azzardopatici e Famiglie. Ed è stato un azzardopatico per oltre 20 anni. Il progetto Nont’azzardare nasce proprio da ex azzardopatici «e vuole far conoscere … Read More

Una intera generazione messa in gioco

Qualcuno ha mai pensato ai figli dei gambling addicted? E ai figli dei gestori dei locali che subiscono il gioco passivo? Le nuove generazioni sono le prime ad essere cresciute a diretto contatto con l’azzardo industrializzato di massa Un tema di cruciale importanza nello studio, nella cura e nella prevenzione del gioco d’azzardo problematico e patologico è quello dei figli … Read More

Lo psicoterapeuta Alberto Pellai racconta l’età dello tsunami dei giovani

Il ricercatore dell’Università degli Studi di Pavia invita a non lasciare “orfani” i nostri figli o i nostri allievi nella terra di nessuno dell’online, dove in rischio di cadere nella trappola dell’azzardo è sempre più dilagante Una mattina chiama un genitore disperato, perché ha scoperto che la sua carta di credito è stata bloccata, in quanto è stato superato il … Read More

Un Paese a rischio…GAP

L’impatto del gioco d’azzardo in Italia è l’argomento dell’illustre rivista quadrimestrale di analisi economica e sociale – Ires Marche Prisma. Economia società e lavoro edita da Franco Angeli che, a cura di Nicola Matteucci e Raimondo Pavarin, argomenta un modello di prevenzione possibile: un primo livello di reale presa di consapevolezza da parte delle Istituzioni e di intervento effettivo, ben oltre … Read More

Il Bando Gioco d’azzardo patologico (GAP) e contrasto all’usura

Come ogni anno anche nel 2018 la Chiesa Avventista, grazie ai fondi dell’8xmille, finanzia progetti sociali. SOLO SE PUOI pubblica il bando sul gioco d’azzardo patologico e l’usura Ogni anno la Chiesa Avventista, grazie ai fondi che riceve dall’8xmille, finanzia progetti sociali, culturali e umanitari degli Enti del Terzo Settore che presentano domanda qui: http://www.ottopermilleavventisti.it/presentare-progetti/. Nel 2018, in palio 100.000 … Read More

Nazareno Biondo lo scultore che ci sorprenderà a Paratissima

Uno degli artisti che ha risposto alla call di Ludocrazy racconta lo scarto che l’azzardo ha portato nella nostra società Nazareno Biondo studia all’Accademia di belle Arti di Torino. Conseguito il Diploma Accademico alla Scuola di Scultura, ha aperto il suo studio alle porte di Torino, precisamente nelle Valli di Lanzo, dove ha potuto continuare la sua storia d’amore iniziata … Read More

Dalla street art a Paratissima per dire no all’azzardo

Marco Abrate, in arte Rebor, è uno degli artisti emergenti di Paratissima che partecipano a Ludocrazy Quando hai 13 anni e vai in skate, la strada e i graffiti ti corrono incontro. Se poi hai una vocazione artistica, il gioco è fatto. La street art segna il tuo esordio nel mondo dell’arte. E anche un po’ nella vita. Marco Abrate, … Read More

Francesca Canfora direttore artistico di Paratissima racconta Ludocrazy

L’arte a Torino come portavoce dell’emergenza GAP per non impazzire per il gioco d’azzardo In un mondo e in una società caratterizzata da «mutamenti continui e sempre più rapidi che via via portano alla luce o creano nuove problematiche, l’arte assume oggi più che mai una funzione importante. Direi necessaria». Non è filosofia, ma realtà. In atto. A Torino. Da … Read More