Solo Se Puoi a Firenze contro il gioco d’azzardo

La campagna di Fondazione Adventum Onlus sulla sensibilizzazione a un uso responsabile del denaro, quest’anno focalizzata su gioco d’azzardo e ludopatia – la dipendenza patologica dal gioco -, prosegue con il tour SOLO SE PUOI che è arrivato a Firenze sabato 20 maggio.

Il territorio toscano registra un aumento preoccupante del fenomeno di gioco d’azzardo. Di recente, gli enti locali, attraverso disposizioni regolamentari hanno dimezzato l’orario di esercizio delle sale slot-machine, vietando la collocazione vicino a scuole, ospedali, centri ricreativi e sportivi e fissando multe altissime in caso contrario. Questo però ha fatto scatenare la guerra dei gestori, che hanno impugnato le norme davanti al tribunale regionale. A marzo, il ricorso è stato accolto, e per adesso sembra che le esigenze di prevenzione della ludopatia promosse dal Comune non siano sufficienti per prevalere contro gli interessi contrapposti.

Per combattere questo fenomeno servono soprattutto informazione, prevenzione e insegnamento ad un uso responsabile del proprio denaro. In questa scia si colloca SOLOSEPUOI, campagna della Fondazione Adventum sostenuta dalla Chiesa Avventista, che promuove la sensibilizzazione su questi argomenti scottanti. Attraverso un tour itinerante, il 20 maggio è arrivato nella nostra città il camper con a bordo uno sportello di ascolto e counseling sul tema del sovraindebitamento. Con uno spettacolo teatrale di artisti di strada che ha coinvolto il folto gruppo di persone presenti, ci ha fatto emozionare ma soprattutto riflettere su come questo “gioco” può trasformarsi in un dramma. Apparentemente divertente, il gioco d’azzardo che può sembrare la soluzione facile a tanti problemi, può diventare una trappola difficile da scampare per il sovraindebitamento e il rischio usura.

In occasione, sono stati presenti l’assessore Sara Funaro e il presidente del Quartiere 5 di Firenze, Cristiano Balli, che ci hanno assicurato il loro sostegno e apprezzato l’iniziativa, ricordando anche altri interventi della Chiesa Avventista in zona. In conclusione ha preso parola il presidente della Fondazione, Franco Evangelisti che ha spiegato i motivi e gli scopi di questo tour e l’importanza della prevenzione in questi temi di non facile interpretazione.

Le persone presenti che hanno avuto il piacere di assistere a questo evento hanno dimostrato interesse e ammirazione. Sicuramente la campagna è riuscita a sensibilizzare molte persone attraverso questo approccio diretto.

Tutti i dati sul fenomeno, le storie e gli approfondimenti sono disponibili, in continuo aggiornamento, sul sito della campagna SOLO SE PUOI al seguente link: http://solosepuoi.ottopermilleavventisti.it/news/. Infatti la Campagna SOLOSEPUOI è sostenuta dai fondi 8xmille destinati alla Chiesa Avventista che usa tutto l’ammontare per opere sociali.

Il tour con le notizie, le immagini e i video si potrà seguire anche sulla pagina Facebook Otto per mille avventisti.

Monica Untea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *