Maura Manca nella giuria di #IOGIOCODAVVERO

«Un giocatore non vince mai, significa che non si accontenta mai della sua vincita. Gioca e rigioca la sua somma, un circolo vizioso di denaro, deve appagare il suo impulso di giocare, non ride, non è soddisfatto, è gratificato in quel momento, ma pensa subito alla prossima scommessa, a come investire quei soldi. Questa è la storia di Francesco, un … Read More

Lo psicoterapeuta Alberto Pellai racconta l’età dello tsunami dei giovani

Il ricercatore dell’Università degli Studi di Pavia invita a non lasciare “orfani” i nostri figli o i nostri allievi nella terra di nessuno dell’online, dove in rischio di cadere nella trappola dell’azzardo è sempre più dilagante Una mattina chiama un genitore disperato, perché ha scoperto che la sua carta di credito è stata bloccata, in quanto è stato superato il … Read More

Un Paese a rischio…GAP

L’impatto del gioco d’azzardo in Italia è l’argomento dell’illustre rivista quadrimestrale di analisi economica e sociale – Ires Marche Prisma. Economia società e lavoro edita da Franco Angeli che, a cura di Nicola Matteucci e Raimondo Pavarin, argomenta un modello di prevenzione possibile: un primo livello di reale presa di consapevolezza da parte delle Istituzioni e di intervento effettivo, ben oltre … Read More

Per dire NO all’azzardo serve conoscere i numeri

Sono i numeri della disperazione a dare il polso della reale emergenza azzardo in Italia che non può lasciarci indifferenti. Ecco tutto quello che dovreste sapere. Sono circa tre i milioni di italiani a rischio GAP, con un giocatore su due dal profilo critico. Tale patologia porta a drammatiche conseguenze personali, familiari e dunque sociali: rovesci finanziari, divorzio, perdita del … Read More

Simone Feder e la terapia dell’incontro – 2 parte

Simone Feder

Il coordinatore della Casa del Giovane di Pavia e co-fondatore del Centro Studi di ricerca per l’infanzia e l’adolescenza Semi di Melo ci spiega quando scatta la malattia per il gioco e ci racconta come si guarisce Quando scatta la malattia (il GAP, Gioco d’Azzardo Patologico)? E davvero si può guarire? Risponde uno dei giurati del progetto #iogiocodavvero, Simone Feder, … Read More

Simone Feder e la forza dirompente dei giovani – 1 parte

Simone Feder

Lo psicologo NoSlot per eccellenza, giurato di #iogiocodavvero, ci svela come si guarisce dal GAP, attraverso il lavoro con le persone e con i numeri, quando entrambi non mentono Sono 102 i miliardi della Raccolta di gioco “legale” nel 2017. Numeri freschi e sempre più allarmanti. Numeri che raccontano, in questo caso, la realtà meglio delle parole. Numeri che nascono … Read More

Federica Balestrieri nella giuria di #iogiocodavvero

Federica Balestrieri

«Il nostro è uno Stato croupier che ci fa vivere in un mondo a rischio. Tutti possiamo cadere nella trappola dell’azzardo e diventare vittime del GAP» Nel mondo dello sport da sempre, nel sociale da tanto, la nota giornalista Federica Balestrieri quando, come inviata del Tg1, si occupò del fenomeno azzardo ne rimase particolarmente colpita. Per questo oggi ha detto … Read More

Il giornalista Marco Dotti dice insieme a noi NO all’azzardo

Facciamo il punto, dati alla mano, sullo scenario in merito al gambling e al GAP con uno dei massimi esperti in Italia: «Quando parliamo di consumo, parliamo di spesa e quando parliamo di spesa parliamo di indebitamento: del giocatore e della sua famiglia» Il trend di consumo dell’azzardo è in drammatica crescita. Ce lo conferma e ce lo spiega il … Read More

AVANZAMENTO LAVORI PROGETTO “GAME OVER”

Il MO.D.A.V.I. ONLUS sta completando le attività preparatorie del progetto “GAME OVER: Prevenzione e contrasto al Gioco d’Azzardo Patologico”. In questi giorni si è compiuto il giro di boa verso il rush finale che vedrà attivati per il mese di marzo i percorsi di contrasto al Gioco d’Azzardo Patologico (G.A.P.) nelle scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado di Roma … Read More

A che gioco giochiamo – ARCAT Abruzzo

I problemi legati al gioco d’azzardo non riguardano la singola persona ma gravano e coinvolgono i nuclei familiari e sociali nei quali la persona si muove e vive, determinando un disagio diffuso oltre che difficoltà concrete nella comunità. È comprensibile dunque che l’approccio a questo fenomeno debba essere di natura olistica. Nei possibili interventi non si può non tener conto … Read More